Responsive image
Lorenzo Calogero

Parole del tempo

A cura di Mario Sechi. Introduzione di Vito Teti

Poesia, n. 48
2011, pp. XXX-224, rilegato, con disegni in bianco e nero nel testo

ISBN: 9788860365651
€ 19,00 -5% € 18,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 18,05
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Mandai lettere d’amore ai cieli, ai venti, ai mari, a tutte le dilagate forme dell’universo. Essi mi risposero in una rugiadosa lentezza d’amore per cui riposai su le arse cime frastagliate loro come su una selva di vento.

Mi nacque un figlio dell’oceano.

Autore

Lorenzo Calogero

Nato e a lungo vissuto appartato a Melicuccà (Reggio Calabria), Lorenzo Calogero (1910-1961) studiò ingegneria e poi medicina a Napoli, dove conseguì la laurea nel 1937. Esercitò saltuariamente la professione medica fino al 1955, dedicandosi intanto alla filosofia e alla poesia. Tentò di stabilire contatti con poeti, riviste ed editori importanti ma senza successo, mentre la scrittura prendeva sempre più la forma di un destino e di una vocazione assoluti. È morto in circostanze mai definitivamente chiarite, nella sua casa di Melicuccà, nel marzo 1961. Dopo la morte, nel 1962, scoppiò un vero e proprio caso letterario e Calogero venne salutato come un nuovo Rimbaud. Poi, improvvisamente, di nuovo l’oblio. La storia letteraria ha lasciato fino a oggi nell’ombra una delle voci più alte del Novecento poetico italiano.

Recensioni
Nicola Mirenzi, Europa.it Quotidiano, 14/12/2011

"Vi prego di non essere seppellito vivo"

Enzo Golino, Venerdì di Repubblica, 30/09/2011

I versi di Calogero: inventò la poetica dell'arabesco

Alessandra Pacelli, Il Mattino, 17/04/2011

Un tesoro sommerso

Chiara Sciorilli, www.bookchannel.it, 20/03/2011

Parole del tempo