J.M.G. Le Clézio. Illustrazioni di Eloar Guazzelli

Il posto delle balene

Illustrazioni di Eloar Guazzelli

Wallpapers
2011, 62 pp.

ISBN: 9788860365385

€ 13,50  € 12,83
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Scheda libro

Un luogo incantato lungo la costa pacifica della Bassa California. Un leggendario baleniere assetato di ricchezze. Un giovane marinaio addetto all’avvistamento. Una ragazza indiana. E soprattutto le balene, quelle grigie che a centinaia si radunano nel loro posto segreto… Sono questi i protagonisti di un racconto dalla potenza narrativa e dall’evocazione poetica senza pari, che catturano il lettore sin dalle prime righe. Attraverso le due voci narranti, il capitano e il marinaio, la storia assume i colori dell’avventura e del viaggio, della scoperta dell’amore e delle forze della natura, ma soprattutto dell’orrore e del male che albergano nel cuore umano. A metà tra il Melville di Moby Dick e il Conrad di Cuore di tenebra, Le Clézio racconta con una scrittura asciutta e suggestiva – efficacemente esaltata dalle illustrazioni, di grande potenza evocativa, dell’artista brasiliano Eloar Guazzelli – un momento cruciale della conquista del West, o meglio la fine della frontiera verso Ovest: la scoperta di un luogo geografico, una laguna nelle calde acque messicane, scelta dalle balene di mezzo pianeta per andare a partorire e a morire. Un luogo mitico di cui da una costa all’altra dell’America si favoleggia da tempo, ma che solo un incallito baleniere, non a caso di nome Melville Scammon, capitano del Léonore, riuscirà a scovare il 10 gennaio del 1856, dando il via a un’epopea che coinvolgerà migliaia di cacciatori da ogni angolo del pianeta e a un massacro che lascerà una ferita profonda nell’equilibrio naturale. Al capitano, ormai vecchio, e al suo mozzo, che torna dopo anni sul luogo del massacro, Le Clézio affida il racconto delle illusioni e dell’amaro sconcerto del dopo, di quando tutto è finito, compreso il baluginio delle immense ricchezze agognate: di balene non ce ne sono più, e insieme a loro sono spariti per sempre i bucanieri, le navi, i trafficanti di pelli, i cercatori d’oro, e le baracche dei carpentieri e delle prostitute – tutto è stato spazzato via dal vento e dall’oceano, tutto tranne le carcasse dei cetacei che giganteggiano sulla spiaggia, minacciose e al contempo imbelli.

Autori

Eloar Guazzelli
Eloar Guazzelli, brasiliano, è illustratore e artista plastico, vincitore di numerosi premi internazionali per alcuni dei suoi fumetti d’autore. Da 26 anni lavora come regista di film di animazione e insegna Illustrazione presso l’Istituto europeo di Design di San Paolo. Da tempo mette la sua mano al servizio di grandi affreschi delle forze della natura, firmati da narratori d’eccezione: tra gli altri, ricordiamo il racconto di William Faulkner L’albero dei desideri (Donzelli, 2010).

Jean-Marie Gustave Le Clézio
Jean-Marie Gustave Le Clézio, nato a Nizza nel 1940, da famiglia originaria delle isole Mauritius, è autore di oltre 40 titoli tra romanzi, racconti, saggi e storie per ragazzi. Grande viaggiatore, ha trascorso molti anni a Panama vivendo presso una tribù indigena, e da tempo risiede tra Nizza, le Mauritius e Albuquerque. Nel 2008 è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura. Il massacro delle balene narrato da Le Clézio è realmente accaduto, e il capitano Scammon, resosi conto a distanza di anni dello scempio compiuto, dedicò il resto della vita alla battaglia per la loro salvaguardia. Da allora le balene sono comunque tornate a partorire nella laguna, ma un recente progetto ne minaccia nuovamente la sorte, e Le Clézio ha più volte manifestato la sua preoccupazione: «nel nostro mondo di violenza e di ingiustizia, le balene simboleggiano la libertà, la bellezza della natura, la forza creatrice della vita».