Responsive image
Johanna SPYRI. Illustrazioni di Tomi UNGERER

Heidi

Traduzione di Valentina Garlandi

Fiabe e storie
2010, pp. VIII-180, rilegato con illustrazioni in b/n e a colori nel testo

ISBN: 9788860365200
€ 23,00 -5% € 21,85
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 21,85
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Heidi non si era mai sentita così felice in vita sua: beveva la luce dorata del sole, l’aria fresca e il profumo dei fiori. Le sarebbe piaciuto rimanere lì per sempre. Le montagne che tante volte aveva osservato a lungo dalla valle sembravano ora avere delle facce che la guardavano dall’alto come vecchi buoni amici».

A leggere il nome di Heidi il pensiero di molti corre immediatamente alla fortunata serie di cartoni animati trasmessa in Italia a partire dal 1978: la storia della piccola orfana cresciuta sui monti con il nonno ha conquistato generazioni di bambini, rapiti dal fascino impareggiabile di quel senso di libertà che solo una dimensione in cui è la natura a farla da padrone può suscitare. Ed è proprio il rapporto spontaneo con la montagna e il mondo animale che la popola al centro del romanzo di Johanna Spyri da cui hanno preso le mosse tutte le successive, numerosissime e a volte infedeli trasposizioni letterarie, cinematografiche e televisive. Scritto nel 1880 e divenuto un caso letterario per il successo che lo ha accompagnato, spesso il libro della Spyri è stato infatti sottratto alla sua veste originaria con riscritture e reinterpretazioni. In questa edizione, alla traduzione integrale del romanzo si accompagnano i disegni di Tomi Ungerer, uno dei maestri dell’illustrazione contemporanea, capace di tratteggiare una Heidi vicina all’ispirazione dell’autrice e allo spirito più autentico del personaggio. Grazie alla sapiente mano di Ungerer i piccoli lettori potranno scoprire la storia nella sua limpida semplicità e vedere con i propri occhi la baita del nonno, Peter con le sue caprette, i tramonti rosso fuoco che tanto sorprendono Heidi la prima volta in cui si trova immersa in uno scenario naturale di incontenibile bellezza. Il tentativo di imprigionarla in quel mondo chiuso e dorato che è l’abitazione francofortese di Klara, alle prese con la terribile signorina Rottenmeier e i suoi tentativi di educarla, non toglie a Heidi la forza della spontaneità che ha appreso dalla natura. Il bisogno di tornare sui monti è più potente di tutte le lusinghe della vita di città e alla fine non potrà che risultare vincente. Così, ancora oggi, l’immagine della bimba che torna in montagna, si spoglia dei suoi abiti ingombranti per correre a piedi nudi nei pascoli e abbracciare l’amato nonno suona come un forte inno alla libertà dell’infanzia.

Autori

Johanna Spyri

Johanna Spyri (1827-1901), nata in un villaggio di montagna, nel 1852 si trasferì a Zurigo, dove frequentò l’élite del tempo, tra cui Richard Wagner. Fu solo nel 1871, all’età di 44 anni, che pubblicò anonimamente il suo primo libro, per poi dare alle stampe oltre una trentina di romanzi e novelle. Il suo esordio nella letteratura per ragazzi avvenne nel 1878, motivata da uno spiccato interesse per la condizione dell’infanzia e delle donne nell’Europa del XIX secolo; e due anni dopo apparve il primo dei due libri da lei dedicati alla storia di Heidi – all’epoca considerata quasi «sovversiva» per la smaccata esaltazione della libertà dei bambini e dei loro bisogni in contrapposizione al mondo degli adulti.

Tomi Ungerer

Autore di 140 libri, Tomi Ungerer è stato insignito di prestigiosissimi premi internazionali: oltre al Premio per la letteratura per l’infanzia Hans Christian Andersen (1998), la Legion d’onore in Francia (1990), il National Prize for Graphic Arts France (1995) e lo European Prize for Culture (1999). La sua città natale, Strasburgo, gli ha dedicato un intero museo. Dal genere fantastico all’aforisma, dalla fiaba alla satira di costume, dall’illustrazione al design, dalla pubblicità alla scultura, non c’è ambito dell’espressione artistica che Ungerer non abbia praticato, e sempre con una spiccata vena d’inquietudine e un’impronta spesso definita «controversa» e «sovversiva». Tra le sue pubblicazioni di maggior successo ricordiamo I tre briganti (Nord-Sud, 2007), libro da cui è stato tratto un lungometraggio d’animazione.

Recensioni
Paolo Perazzolo, www.famigliacristiana.it, 15/02/2011

Il ritorno di Heidi

Luisa Mattia, Il Salvagente, 13/01/2011

Un ritorno in forma smagliante

Redazione, Leggendaria, 01/01/2011

Una nuova edizione di Heidi

Francesca Lazzarato, Il Manifesto, 19/12/2010

Vecchi nuovi classici

Redazione, Internazionale, 10/12/2010

Libri

Alessandra Iadicicco, Tuttolibri de La Stampa, 04/12/2010

Heidi, un'orfanella svizzera di tanto tempo fa

Fiorella Iannucci, Il Messaggero, 22/11/2010

Johanna Spyri e Tomi Ungerer : è tutta un'altra Heidi

Librai, Libreria di Via Volta -Erba- Como, 06/11/2010

Il libro della settimana