Responsive image
Julia Kristeva

Il genio femminile

Hannah Arendt, Melanie Klein, Colette

Traduzione di MOnica Guerra

Virgola
2010, pp. I tre volumi in cofanetto, 1050

ISBN: 9788860365187
€ 39,00 -5% € 37,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 37,05
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Arendt, Klein e Colette hanno realizzato la loro libertà di esploratrici fuori dalle correnti dominanti. La vita, la follia, le parole: queste tre donne hanno illuminato di una luce singolare i rischi e le opportunità maggiori della nostra epoca»

Donzelli raccoglie per la prima volta in un cofanetto i volumi della trilogia dedicata al Genio femminile, di una delle scrittrici più significative della nostra epoca. Nella Introduzione al primo volume, così Kristeva riassume magistralmente il senso della sua ricerca: «Riconoscere il contributo di alcune donne straordinarie che, attraverso la loro vita e le loro opere, hanno segnato la storia dell’ultimo secolo, è un appello all’individualità di ciascuna. Naturalmente, le tre donne di cui mi occuperò in questa trilogia non sono le uniche ad aver lasciato il segno. E’ per affinità personale che ho letto, amato e scelto Hannah Arendt (1906-1975), Melanie Klein (1882-1960) e Colette (1873-1954). Queste tre esperienze, queste tre opere della verità rivelatrice si sono prodotte nel bel mezzo del secolo XX e insieme ai suoi margini. La vita, la follia, le parole: queste donne se ne sono fatte esploratrici lucide e appassionate, illuminando per noi di una luce singolare i rischi e le opportunità maggiori della nostra epoca. Quei geni atipici sono dovuti alla femminilità, del resto assai diversa,di queste tre persone? La domanda è legittima, e il titolo di quest’opera lo lascia intendere. Una musica fatta di particolarità, di dissonanze, di contrappunti. Sarà forse quello, il genio femminile. Se esiste».

Autore

Julia Kristeva

Filosofa, psicoanalista e filologa, Julia Kristeva è tra i maggiori teorici contemporanei della letteratura. Con Donzelli ha pubblicato la trilogia del Genio femminile (che riunisce i suoi studi su Hannah Arendt, Colette e Melanie Klein), e i suoi lavori più importanti: Bisogno di credere (2006); Teresa, mon amour (2008); La testa senza il corpo (2009); Il loro sguardo buca le nostre ombre (con Jean Vanier, 2011); Storie d’amore (2012); Sole nero (2013); Stranieri a noi stessi (2014); Del matrimonio considerato come un’arte (con Philippe Sollers, 2015); La vita, altrove (2017).

Recensioni
Paolo Grieco, Tempi, 29/09/2010

L'antidoto al male assoluto