Responsive image

Federalismo, sistema fiscale, autonomie

Modelli giuridici comparati

Prefazione di: Giuseppe Franco Ferrari

Autonomie e Quaderni Sspal
2010, pp. XVI-546

ISBN: 9788860364630
€ 32,00
Temporaneamente non disponibile Temporaneamente non disponibile Temporaneamente non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Questo volume, frutto di una ricerca promossa dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale e dall’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale (IFEL), fornisce un panorama internazionale in materia di federalismo fiscale e di autonomia tributaria locale. La comparazione, infatti, può essere di grande stimolo nell’offrire modelli e soluzioni utili per la riforma del diritto e delle istituzioni del nostro Paese, senza dimenticare, però, che ogni valutazione va attentamente misurata rispetto all’architettura interna dell’ordinamento. Ogni «trapianto» giuridico, infatti, può provocare il «rigetto» dell’organo trapiantato. Il testo rappresenta un aggiornamento dei dati riferiti a ordinamenti federali già sufficientemente conosciuti, come nel caso dei modelli europei – in particolare Svizzera, Germania e Austria – e del Nord America, per i quali era necessario verificare le conoscenze già acquisite alla luce dei cambiamenti istituzionali intervenuti. Si sono quindi esaminate le trasformazioni di sistemi normativi ancora d’impronta «moderatamente» unitaria, come per l’ordinamento britannico; speciale attenzione è stata dedicata alle «metamorfosi » del Belgio e uno sguardo privilegiato è stato rivolto all’esperienza della Spagna, vista dall’Italia come possibile paradigma. La ricerca, inoltre, esamina i modelli storici del federalismo fiscale, a partire dall’archetipo statunitense, per passare ad altri paesi appartenenti alla famiglia del common law (il Canada e l’Australia, nonché la Nuova Zelanda). Vengono quindi presi in esame altri ordinamenti poco noti in Italia, come quelli di Argentina,Messico e Sud Africa. L’obiettivo è affiancare il legislatore italiano nella costruzione della versione nazionale del federalismo fiscale, con tutta la cautela che i materiali del diritto comparato possono offrire a chi intenda por mano alla riforma del nostro sistema tributario e finanziario nella direzione della concessione di maggiore autonomia agli enti territoriali decentrati, di livello sia intermedio che, soprattutto,municipale.