Responsive image
Giulio Ferroni

Dopo la fine

Una letteratura possibile

Saggi. Arti e lettere
2010, pp. XX-236

ISBN: 9788860364425
€ 22,00 -5% € 20,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 20,90
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Già sul finire del secolo scorso, Giulio Ferroni, una delle voci critiche più autorevoli nel panorama degli studi sulla letteratura italiana, è stato tra i primi a svolgere una riflessione sul rapporto tra i linguaggi letterari e le modificazioni radicali che si sono avute nell’universo della politica, dell’ideologia, della comunicazione, della tecnologia, sullo scorcio finale del Novecento. E per numerosi aspetti ha anticipato successivi sviluppi teorici, specie per ciò che riguarda l’azione delle nuove tecnologie e l’urgenza di un’ecologia della comunicazione e della produzione intellettuale. Alla luce degli ulteriori passaggi che si sono dati all’inizio del XXI secolo, Ferroni arricchisce la sua riflessione di nuovi esempi e materiali che si confrontano con i nuovi «crolli» e conflitti, con il pericoloso emergere di fondamentalismi e di particolarismi, con l’attacco sempre più pesante che il dominio cieco del mercato e della pubblicità conduce contro la più autentica esperienza letteraria: motivando in modo nuovo l’urgenza di una letteratura che sappia saldare responsabilità e passione, rispondendo vigorosamente ai pericoli molteplici che sembrano volerla precipitare verso la «fine».

Autore

Giulio Ferroni

Giulio Ferroni insegna alla «Sapienza» di Roma; ha compiuto una fitta serie di studi su autori dei secoli più diversi e segue, come critico militante, non senza spirito polemico, la produzione letteraria contemporanea. Sua è la grande Storia della letteratura italiana in 4 volumi (1991, nuova edizione 2012). Per Donzelli ha pubblicato, tra gli altri, Passioni del Novecento (1999), Machiavelli o dell’incertezza (2003), Dopo la fine. Una letteratura possibile (2010). Tra i suoi libri più recenti: Ariosto (2008), Prima lezione di letteratura italiana (2010), Il comico. Forme e situazioni (2012).

Recensioni
Giulio Ferroni, Corriere dellla Sera, 19/08/2010

Critica e qualità uccise dal mercato