Responsive image
Caterina Di Pasquale

Il ricordo dopo l'oblio

Sant' Anna di Stazzema, la strage, la memoria

Saggi. Storia e scienze sociali
2010, pp. X-184, rilegato

ISBN: 9788860364395
€ 26,00 -15% € 22,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,10
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il silenzio sulla strage nazista di Sant’Anna di Stazzema – primo «massacro eliminazionista» compiuto in Italia dai nazisti nell’estate del 1944 – ha tenuto lontano il paese dalla cultura nazionale del ricordo per cinquant’anni. Poi all’improvviso, nel 1994, il boom commemorativo esploso con il ritrovamento di 695 fascicoli «provvisoriamente archiviati» a Palazzo Cesi, sede degli Uffici di Vertice della Magistratura militare. Da allora, l’interessamento di media, politici, giudici e storici ha traghettato il ricordo delle vittime dalla dimensione locale a quella nazionale e internazionale. Le tante trasmissioni televisive, l’istituzione del Parco nazionale della Pace, la celebrazione del processo contro i carnefici avvenuta presso il Tribunale militare di La Spezia e infine la produzione del film Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee hanno contribuito alla trasformazione della memoria della piccola comunità martire. Ma in che modo è avvenuta questa trasformazione? Per analizzare le nuove forme del ricordo, interpretarne i significati e descriverne le modalità di trasmissione, Caterina Di Pasquale ha condotto una ricerca sul campo durata quasi dieci anni. Ha ascoltato i sopravvissuti, i familiari delle vittime, i personaggi istituzionali coinvolti nella politica locale del ricordo. Ha raccolto le testimonianze scritte dei superstiti deceduti, le pubblicazioni locali. Ha fotografato e censito gli oggetti e i luoghi della memoria. Pezzo dopo pezzo, attraverso le fonti più eterogenee, ha ricostruito la storia culturale della memoria pubblica e privata della piccola comunità: una storia esemplare per riflettere criticamente sui conflitti interpretativi destati dall’uso e dall’abuso pubblico della memoria di guerra.

Autore

Caterina Di Pasquale

Caterina Di Pasquale è assegnista di ricerca presso l’Università di Pisa. Si occupa prevalentemente di antropologia della memoria e del patrimonio culturale. Ha pubblicato, fra l’altro, Il ricordo dopo l’oblio. Sant’Anna di Stazzema, la strage, la memoria (Donzelli, 2010).