Responsive image
Eric Foner

Storia della libertà americana

Presentazione dell'edizione italiana di Alessandro Portelli. Traduzione di Annalisa Merlino

Virgolette, n. 45
2009, pp. XIV-450

ISBN: 9788860364197
€ 18,00 -5% € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 17,10
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Freedom» è la parola che più di ogni altra connota l’intera storia degli Stati Uniti d’America. Dalla Rivoluzione settecentesca ai giorni nostri, per gli americani la libertà è stata insieme una terra promessa e un campo di battaglia, il più forte legame culturale e la più pericolosa linea di tensione. Di sicuro è il valore più caro, il più forte marcatore di identità. La Dichiarazione d’Indipendenza ha annoverato la libertà tra i diritti inalienabili dell’umanità; la Costituzione americana si è proposta di assicurarne a tutti i benefici; per essa, o contro di essa, è stata combattuta la Guerra civile; a suo nome si è ripetuta la battaglia contro la schiavitù e contro l’apartheid. E, infine, la difesa della libertà anche al di fuori dei propri confini è stato il dichiarato criterio ispiratore – e insieme il principale schermo ideologico – della politica estera americana, dalla seconda guerra mondiale alla guerra fredda, da Cuba al Vietnam, dalla guerra del Golfo a quella del Kosovo. Tutta la vicenda americana si riassume insomma attorno a questo concetto-chiave: una verità vivente e incontrovertibile, per alcuni americani; un paravento e una crudele menzogna per altri. Nell’appassionante affresco costruito da Eric Foner, uno dei più autorevoli storici americani viventi, la storia della libertà non è la semplice proclamazione di una verità fuori dal tempo, ma è la storia stessa degli Stati Uniti d’America: una storia aperta di fallimenti e conquiste, il cui impulso è radicato nelle aspirazioni e nel sacrificio di milioni di americani, famosi e sconosciuti. Ed è una storia a tutto tondo dell’intera vicenda americana che viene quimagistralmente tracciata, sotto l’egida affascinante e ambigua della parola «libertà».

Autore

Eric Foner

Eric Foner è DeWitt Clinton Professor di storia americana alla Columbia University. Ha rivestito la carica di presidente dell’Organization of American Historians, dell’American Historical Association e della society of american Historians, e ha curato le grandi mostre sulla guerra civile e sulla ricostruzione. tra i suoi libri più importanti: Free Soil, Free Labor, Free Men. The Ideology of the Republican Party before the Civil War (1970) e Reconstruction. America’s Unfinished Revolution, 1863-1877 (1988).Il suo libro più recente è Battles for Freedom. The Use and Abuse of American History (2016) e nel 2017 per I tipi della Donzelli Storia degli Stati Uniti d’America.