Responsive image
Galileo Galilei

Scienza e religione

Scritti copernicani

A cura di Massimo Bucciantini e Michele Camerota

Saggi. Scienza e filosofia
2009, pp. XLIX-288, rilegato

ISBN: 9788860364173
€ 29,00 -5% € 27,55
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 27,55
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Ieri come oggi è la scienza a «introdurre novità», a scompaginare ordini ed equilibri considerati assoluti. Ieri, la cruciale questione copernicano- galileiana, con i suoi problemi d’interpretazione biblica; oggi, le questioni che scaturiscono dai rapidi progressi avvenuti nel campo delle scienze della vita e che ripropongono antiche discussioni scientifiche e filosofiche su che cosa s’intenda per «natura», «persona», «inizio vita», «fine vita». Domande che reclamano interventi urgenti e appartengono alla sfera della politica e del diritto pubblico. Come ha osservato Norberto Bobbio, in uno dei suoi ultimi interventi dedicati al tema della laicità, «ciò che minaccia le verità tramandate non è la ragione filosofica, ma la ragione scientifica. Il processo di secolarizzazione, la cosiddetta età del disincanto, è nato non dalla ribellione di Lutero, ma dalle scoperte di Galileo». Quelle scoperte hanno frantumato inesorabilmente un universo fino ad allora ritenuto compatto e armonico, dando vita a scritti che ancora riescono a parlarci perché riguardano il tormentato rapporto tra la scienza e la religione. Non è dunque per il gusto dell’erudizione che torniamo a leggere pagine di quattro secoli fa. Lo scopo è un altro: sottoporre a un rigoroso esame storico e filologico dei testi che per primi hanno affrontato la questione religione-scienza; che per primi hanno messo in discussione quella che era considerata la naturale concezione gerarchica del sapere fondata sulla parola di Dio e trasmessa dai suoi interpreti ufficiali. Questi scritti sono uno degli spessi fili che ci lega al nostro passato: da raccogliere e tenere ben stretto.

Autori

Galileo Galilei

Galileo Galilei (Pisa, 15 febbraio 1564 – Arcetri, 8 gennaio 1642) è stato un fisico, filosofo, astronomo e matematico italiano, considerato il padre della scienza moderna.

Massimo Bucciantini

Massimo Bucciantini insegna Storia delle rivoluzioni scientifiche all’Università di Siena-Arezzo. Tra le sue pubblicazioni: Galileo e Keplero (Einaudi, 2003, 2007) e Italo Calvino e la scienza (Donzelli, 2007).Insieme a Michele Camnerota dirige la rivista internazionale «Galilæana. Journal of Galilean Studies».

Michele Camerota

Michele Camerota insegna Storia della scienza all’Università di Cagliari. È autore di diversi studi sulla cultura scientifica della prima età moderna, tra cui Galileo Galilei e la cultura scientifica nell’età della Controriforma (Salerno, 2004).Insieme a Massimo Bucciantini dirige la rivista internazionale «Galilæana. Journal of Galilean Studies».

Recensioni
Piergiorgio Odifreddi, La Repubblica, 05/01/2010

GALILEO. AMBIGUITÀ E COMPROMESSI DI UN GRANDE SCIENZIATO