Responsive image

La mediazione con bambini e adolescenti

Claudio BARALDI e Guido MAGGIONI (a cura di)

Saggi di E. Allegri, C. Baraldi, R. Bosisio, R. Cammarata, F. Farini, S. Fucci, V. Iervese,G. Maggioni, F. Pappalardo, E. Pattarin, I. Quadrelli, E. Rossi, C. Scivoletto, M. Serenelli, A. Vincenti.

Aquilone
2009, pp. VIII-280

ISBN: 9788860363305
€ 26,00 -5% € 24,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 24,70
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Cosa si intende per «mediazione»? Quali sono le funzioni e i compiti del mediatore e quale ruolo assume questa figura professionale quando uno dei termini della relazione dialogica è un bambino o un adolescente? L’universo della mediazione è composito e stratificato: oltre a quella interculturale, che di recente è stata posta al centro del dibattito sulla scuola, i saggi contenuti nel presente volume focalizzano l’attenzione su altre forme fondamentali, come la mediazione familiare, quella penale, quella nei servizi sociali e quella nei contesti educativi in genere. Le caratteristiche proprie della mediazione assumono particolare pregnanza proprio quando essa coinvolge bambini e adolescenti, in quanto nel caso specifico viene ribaltato il pregiudizio sociale nei confronti della competenza dei bambini – pregiudizio che esaspera quello presente quando i partecipanti sono migranti o più in generale persone ritenute incompetenti nel risolvere i propri problemi. Il mediatore non è colui che scioglie o appiana i conflitti, ma la sua finalità precipua è quella di promuovere la partecipazione attiva, la riflessione sulle diversità e i processi decisionali autonomi dei partecipanti. Questo volume offre nuovi contributi all’analisi della mediazione, evidenziando i suoi significati culturali, le sue rappresentazioni sociali e le tecniche che la caratterizzano. Un’indagine quanto mai utile in un contesto, anche istituzionale, in cui non è ancora del tutto chiaro quali siano le funzioni e i limiti operativi del mediatore, e soprattutto in una situazione di incertezza rispetto al futuro di questa figura professionale.