Responsive image

Stato e imprese

Rapporto Met 2007

A cura di Raffaele Brancati

Lavoro coordinato da R. Brancati. Il gruppo di lavoro: P. Ascani, C.A. Bollino, C. Borzaga, R. Brancati, D. Ciferri, D. Ciriaci, F. Di Nicola, A. Frinolli, A. Maresca, V. Parisi, P. Polinori, A. Silvani, M. Ziliotti. Assistenza di A. Ulivieri Moretti

Meridiana
2008, pp. 154

ISBN: 9788860362841
€ 28,00 -15% € 23,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 23,80
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

I rapporti tra Stato e imprese stanno attraversando una lunga fase di incertezza che tocca i due flussi finanziari principali: gli interventi di sostegno pubblico e la fiscalità. I dubbi sull’utilità di una politica di sostegno alle attività produttive, l’incertezza sugli strumenti più adatti, il rapido mutare delle regole amministrative, le difficoltà del bilancio pubblico e persino una scarsa chiarezza sulla governance tra governo centrale e regioni rappresentano fattori di debolezza evidenti. Nel volgere di pochi anni anche l’altro canale di flussi finanziari tra Stato e imprese, quello fiscale, ha subito frequenti cambiamenti (talvolta di portata rilevante), tali da generare non pochi problemi agli operatori e da impedire corrette valutazioni dei risultati. Il volume offre un quadro accurato di alcuni tra i principali rapporti che intercorrono tra Stato e imprese in Italia. Da un lato, ci si sofferma sulle caratteristiche effettive delle politiche per le imprese attuate dal governo nazionale e da quelli regionali, con diversi obiettivi e modalità di realizzazione, approfondendo problemi, dimensioni finanziarie reali e criticità. Dall’altro, si offre un approfondimento sul peso e sull’evoluzione della fiscalità, profondamente mutata nel corso degli ultimi anni. A queste caratteristiche dell’operato dei governi si associa un quadro dei bisogni e delle esigenze delle imprese fondato su indagini dirette che esprime una domanda di politiche pubbliche articolata e complessa. Lo scenario che si ricava rappresenta un disegno originale di un ambito della politica economica che sta attraversando una lunga fase di incertezza e di instabilità. Le informazioni analitiche contenute nel volume forniscono utili strumenti per una valutazione del dibattito politico e giornalistico a partire da elementi fattuali.