Responsive image

Un sistema di welfare mediterraneo

Rapporto Irpps-Cnr sullo Stato sociale in Italia 2007-2008

Giuseppe PONZINI e Enrico PUGLIESE (a cura di)

Contributi di M. Accorinti, A. Barbieri, A. Ciocia, I. Citarella, A. Corcione, P. Landri, D. Maddaloni, A. Milione, G. Ponzini, D. Sabatino, T. Tesauro, S. Turcio, M. Vitiello

Centauri
2008, pp. XVI- 440

ISBN: 9788860362834
€ 32,00 -5% € 30,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 30,40
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

La serie dei Rapporti sullo Stato sociale in Italia dell’Irpps-Cnr, della quale il presente volume è il decimo, ha avuto inizio nel 1995. Il primo Rapporto ha inteso delineare, tra le altre cose, il modello di Stato sociale affermatosi in Italia, con le sue specificità e gli elementi di crisi emersi nel corso degli anni ottanta. La tematica delle linee di sviluppo del welfare italiano è stata ripresa soprattutto nel Rapporto 2003-2004 (Un decennio di riforme), che evidenziava gli importanti interventi di riforma attuati nel corso degli anni novanta. In questo volume, così come in quello precedente (Nord e Sud), si è voluto invece porre l’accento in primo luogo sulle differenze territoriali all’interno del sistema italiano di welfare, qui interpretato come espressione di un più generale modello mediterraneo sud-europeo. Le principali specificità di questo modello sono individuate nella prevalenza dei trasferimenti monetari rispetto alla fornitura diretta di servizi e in un peso più che proporzionale delle pensioni rispetto ad altri benefici. Viene messo anche in luce il suo carattere meritocratico o «lavoristico», per cui i soggetti beneficiari di molte politiche non sono i cittadini ma in generale i lavoratori (che pagano contributi), sebbene vada registrata l’evoluzione del modello in senso universalistico per alcuni ambiti delle politiche sociali (soprattutto nella sanità). Si sottolinea infine la presenza in tutti i paesi di uno squilibrio tra beneficiari forti e beneficiari deboli e di un welfare mix, di un intreccio tra ruolo dello Stato, del mercato, del terzo settore e della famiglia, fortemente sbilanciato a carico di quest’ultima.