Responsive image
Franco Buffoni

Noi e loro

Poesia, n. 36
2008, pp. 128

ISBN: 9788860362292
€ 14,00 -25% € 10,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 10,50
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Riconquistare in poesia lo spazio del “diverso” questa - in estrema sintesi - la motivazione profonda di questa nuova raccolta di poesie di Franco Buffoni. Un confronto intimo con una dimesione di alterità, vissuta come condizione esistenziale, che in questo libro - insieme scomodo, provocatorio e intenso - viene narrata attraverso la voce di due figure che in qualche modo l’autore assume a simbolo dello spaesamento della nostra contemporaneità: l’omosessuale e l’extracomunitario. Due voci che continuano a parlarsi e a interagire, in modo gioioso e candido nella prima parte del volume, ambientata tra i colori del Maghreb; in maniera più dolorosa, realistica e consapevole - attraverso la cronaca delle due esclusioni, delle due disappartenenze - nella seconda parte, italiana e “mondializzata”. Così Buffoni consegna al lettore uno sguardo irrinunciabilmente duplice: all’iniziale incanto dell’omosessuale europeo in Maghreb, già descritto da Gide un secolo fa, si alterna il disincanto dell’intellettuale occidentale di fronte al fenomeno del turismo e dell’immigrazione. In uno straniante gioco di specchi gli omosessuali e gli “stranieri” si scambiano le parti, trasformandosi vicendevolmente in turisti e/o immigrati più o meno stanziali. La rappresentazione del sesso innocente sfuma così nel sogno e nella poesia.

Autore

Franco Buffoni

Franco Buffoni ha pubblicato Suora carmelitana (Guanda, 1997), Il profilo del Rosa (Mondadori, 2000), Guerra (Mondadori, 2005), (Guanda, 2009), Jucci (Mondadori, 2014). L’«Oscar» Poesie 1975-2012 (Mondadori, 2012) raccoglie la sua opera poetica. Dirige il semestrale «Testo a fronte». È autore dei romanzi Più luce, padre (Sossella, 2006), Zamel (Marcos y Marcos, 2009), Il servo di Byron (Fazi, 2012), La casa di via Palestro (Marcos y Marcos, 2014). www.francobuffoni.it.