Responsive image
William SHAKESPEARE, Agostino LOMBARDO, Giorgio STREHLER

La Tempesta

Tradotta e messa in scena 1977-78

a cura di Rosy Colombo Postfazione di Anna Anzi

Fiabe e storie
2007, pp. XXVI-376, rilegato, cofanetto con dvd

ISBN: 9788860361776
€ 44,00 -5% € 41,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 41,80
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

1977-78: il Piccolo Teatro di Milano allestisce La Tempesta di Shakespeare. La regia è di Giorgio Strehler, che commissiona appositamente una nuova traduzione dell’opera ad Agostino Lombardo. Il grande studioso si mette al lavoro; ma quando il testo arriva nelle mani del regista, si accumulano sulle pagine chiose, varianti, proposte di modifica. Il professore non solo non se ne adombra, ma decide di accettare fino in fondo la sfida. Ed ecco che entrambi si esaltano in un corpo a corpo sulla traduzione tea­­trale di quel testo, che li vede interloquire intensamente, alla ricerca delle soluzioni più efficaci. Alla fine, Lombardo mette a punto una traduzione profondamente rinnovata, tanto da apparire come un altro testo, rispetto a quello iniziale. Intanto, Strehler crea una macchina scenica strepitosa, inventa una conduzione degli attori magistrale. La messa in scena segna una pietra miliare nella storia del teatro italiano. Tanto che la Rai decide di riprenderla integralmente e di mandarla in onda nel dicembre del 1981. E anche la ripresa televisiva entra negli annali, giacché inventa un nuovo, efficacissimo modo di proporre il teatro in televisione.

2007: dopo trent’anni, a distanza di dieci anni dalla morte di Strehler e di due da quella di Lombardo, il carteggio fra il professore e il regista esce da un provvido cassetto, insieme con i manoscritti delle due traduzioni di Lombardo: quella originaria e quella successiva alla lunga discussione con Strehler. Si tratta di un materiale davvero straordinario, che consente di ricostruire, riga per riga, parola per parola, il loro lavoro sulla Tempesta di Shakespeare dal testo alla scena. Intanto, dalle preziosissime Teche della Rai, viene riversata e digitalizzata la bobina di quelle storiche riprese. Quello spettacolo, quel testo, quella lingua appaiono oggi tutt’altro che datati; sono anzi di una qualità e di una attualità sorprendenti.

Voluto insieme dalle figlie di Agostino Lombardo, dal Piccolo Teatro di Milano, da Rai ­Teche, da Rai Trade e dall’editore Donzelli, affidato alla cura di Rosy Colombo, il cofanetto del­la Tempesta offre al pubblico la corrispondenza inedita fra Lombardo e Strehler, con tutte le varianti testuali proposte dal regista, e insieme le due versioni del dramma shakespeariano, messe a fronte con l’originale inglese. In allegato al volume, il Dvd con la registrazione integrale dell’opera trasmessa dalla Rai. L’in­sie­me fa rivivere al lettore e allo spettatore di oggi quello straordinario laboratorio, regalando il piacere di un’esperienza preziosa.

Autori

Agostino Lombardo

Agostino Lombardo, Accademico dei Lincei, è stato professore emerito di Lingua e Letteratura inglese all’Università “La Sapienza” di Roma. Su Shakespeare ha scritto, tra l’altro: Lettura del Macbeth (1969); Il diavolo nel manoscritto (1974) e Il Fuoco e l’Aria. Quattro studi su Antonio e Cleopatra (1995). A lui si devono numerose versioni di opere shakespeariane, pubblicate da Feltrinelli e messe in scena dai più prestigiosi registi italiani. È morto il 23 gennaio 2005.

Giorgio Strehler

Giorgio Strehler, nato a Barcola (Trieste) nel 1921, è stato uno dei più grandi registi teatrali del Novecento. Nel 1947 ha fondato insieme a Paolo Grassi il Piccolo Teatro di Milano. Ha ricevuto nel 1990 il Premio Europa per il Teatro. È morto il 25 dicembre 1997.