Responsive image
Nathaniel Hawthorne

Il libro delle meraviglie

Disegni di Walter Crane A cura di Sara Antonelli e Igina Tattoni

Fiabe e storie
2007, pp. XXXII-296, con disegni a colori e in b/n nel testo, rilegato

ISBN: 9788860361752
€ 27,00 -5% € 25,65
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 25,65
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Con Il libro delle meraviglie e i Racconti della Casa del bosco, Nathaniel Hawthorne reinventa le storie più note del mito e della tradizione classica per proporle a un pubblico di giovani lettori americani. Le due raccolte, pubblicate tra il 1852 e il 1853, che qui vengono tradotte per la pri­ma volta in forma integrale, nonché corredate dalle splen­dide illustrazioni che Walter Crane realizzò per l’edi­zione del 1892. Sullo sfondo del maestoso panorama del Massachusetts, tra gli scherzi e la giocosità di bambini ingordi di favole sempre nuove, e l’irriverente creatività di Eustace Bright, uno studente universitario piuttosto svogliato ma disposto a inventarle, Perseo ed Ercole, Mida, Pandora e tutti gli dei e gli eroi dell’antichità rivivono in una forma che intenzionalmente lascia da parte situazioni e stilemi della tradizione erudita. Nascono così «eccellenti letture per ragazzi», perché, spiega Hawthorne nella Prefazione, «su queste favole non c’è epoca che possa vantare diritti di possesso». Noncurante di fonti e commentari, Eustace – che pare talvolta un autoritratto dello stesso Hawthorne – libera la sua fantasia sfrenata e inesauribile per intrattenere i piccoli Anice Stellato, Primula, Pervinca – «nomi adatti più a delle fate che a dei bambini reali», scrive l’autore – nei pigri giorni di vacanza di un anno intero. Eustace riadatta, corrompe, inven­ta, impre­ziosisce i miti di una veste «gotica» o «romantica», per rendere le sue storie avvincenti e cariche di suspence. Così, per mano di Eustace-Haw­thorne, Mer­cu­rio dai calzari alati diventa l’onni­pre­sente Argentovivo, che interviene di volta in volta a sciogliere situazioni intricate; le tre Graie si presentano come le Tre signore grigie, che sembrano tanto vecchie zitelle bisbetiche del New England, e nello stesso modo tutti i personaggi del mito vengono umanizzati e ringiovaniti, vengono fatti uscire dal chiuso delle biblioteche e dalla ristretta cerchia di studiosi pedanti che se ne occupano, per renderli adatti ai gusti, alla sensibilità, alla morale del Nuovo mondo.

Autore

Nathaniel Hawthorne

Nathaniel Hawthorne (1804-1864) è considerato, insieme a Washington Irving, Herman Melville e Ralph Waldo Emerson, il padre fondatore della letteratura americana. Autore di una sconfinata produzione narrativa, è universalmente noto per il romanzo La lettera scarlatta. Nel 2006 Donzelli ha pubblicato la prima edizione integrale dei suoi racconti curata da Sara Antonelli e Igina Tattoni col titolo Tutti i racconti.