Responsive image
Dorothy L. Sayers

Lord Wimsey e il mistero del Bellona Club

Traduzione di Giuliana Giobbi

Fiabe e storie
2006, pp. 226, rilegato

ISBN: 9788860360335
€ 21,00 -5% € 19,95
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 19,95
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Quando Lord Peter Wimsey fa il suo ingresso all’esclusivo circolo londinese che ha nome «Bellona Club» per cenare insieme a un vecchio amico, certo non si aspetta che l’ormai novantenne Generale Fentiman, tranquillamente seduto davanti al caminetto, nasconda dietro la sua imperturbabile immobilità un incipiente rigor mortis. Meno ancora si aspetta di scivolare nel turbine di un’indagine di omicidio, che nell’arco di pochi minuti accumula già il primo pesantissimo indizio: la scoperta della morte di Lady Dormer, sorella del Generale, trovata anch’essa cadavere nella sua dimora a pochi isolati dal Club. Ma chi dei due sarà deceduto per primo? Come? E perché? La risposta a queste domande vale circa mezzo milione di sterline: a tanto ammonta l’eredità dei Fentiman. Ecco perché Lord Wimsey non può esimersi dall’investigare. Nessuno, né il nipote del Generale né gli inservienti del Bellona Club, sembra ricordare cosa Fentiman abbia fatto al mattino, prima di accomodarsi su quella poltrona accanto al fuoco a leggere il suo giornale. E non mancano altri inquietanti dettagli: il telefono del Club prima guasto e poi inspiegabilmente riparato; il ginocchio del Generale che penzola dalla poltrona, malgrado la rigidità cadaverica del resto del corpo… Mai come in questo caso è messa alla prova l’aristocratica perspicacia di Lord Wimsey, dandy per vocazione e detective per passione. E mai come in questo romanzo Dorothy Sayers dà prova di quella eleganza narrativa che da quasi un secolo continua a irretire generazioni di lettori in tutto il mondo.

dalla scheda biografica di Lord Peter

Anno di nascita: 1890

Origini: secondogenito del Duca di Denver e di Honoria Lucasta, della casata dei Delagardie.

Laurea: a Oxford, Eton College.

Libri pubblicati: «Brevi note sulla collezione di incunaboli» e «Vademecum dell’assassino».

Passatempi: criminologia, bibliofilia, musica, cricket.

Club preferiti: Marlborough e Egotists’.

Residenza: 110A Piccadilly, Londra

Stemma di famiglia: scudo in campo nero, con tre topi che corrono, color argento, sormontato da un gatto rampante; motto: «A mio capriccio».

Dorothy L. Sayers