Responsive image
Federica Bertagna

La patria di riserva

L'emigrazione fascista in Argentina

con una Prefazione di Emilio Franzina

Saggi. Storia e scienze sociali
2006, pp. XXII-298, rilegato

ISBN: 9788860360113
€ 24,90 -15% € 21,16
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 21,16
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il vasto cantiere avviato dalla Donzelli editore per la ricostruzione storica del fenomeno emigratorio che ha interessato l’Italia dall’Ottocento a tutto il XX secolo continua a portare alla luce filoni dai tratti più specifici e meno generali. Dopo il caso dell’emigrazione antifascista e quello dei movimenti migratori a cavallo dell’arco alpino, l’indagine storiografica si concentra ora su un aspetto particolarmente oscuro: l’emigrazione come forma di fuga di criminali ed esponenti dell’establishment politico e imprenditoriale fascista nell’Argentina di Perón. Ad aprire il libro è l’analisi del contesto di partenza che spinse personaggi di primo piano – da Carlo Scorza a Dino Grandi – e gerarchi condannati o compromessi con il regime a lasciare l’Italia. L’individuazione dei meccanismi e dei percorsi legali e illegali che resero possibili tali espatri porta alla luce verità finora molto trascurate: laddove infatti non intervenne l’amnistia a maglie larghissime del 1946, fu soprattutto la Chiesa cattolica a garantire protezione e appoggio a chi era costretto a partire. A completare il quadro è l’esame delle forme di inserimento e dell’attività politica e pubblicistica praticate dai neofascisti in seno alla collettività italiana in Argentina, la più importante del Sudamerica, e dei loro rapporti con il regime peronista da un lato e i camerati rimasti in patria dall’altro. Un nuovo tassello del grande mosaico della storia italiana del Novecento.

Autore

Federica Bertagna

Federica Bertagna, studiosa del giornalismo italiano all’estero, si occupa da molti anni di storia delle migrazioni internazionali. Ha collaborato con vari saggi alla Storia dell’emigrazione italiana (Donzelli, 2001-2002) ed è autrice del volume La patria di riserva. L’emigrazione fascista in Argentina (Donzelli, 2006; tradotto in Argentina nel 2007).