Responsive image
Michele Mezza

Il contagio dell'algoritmo

Le Idi di marzo della pandemia

Con un saggio di Andrea Crisanti. Prefazione di Enrica Amaturo. In appendice l'ultima lezione di Giulio Giorello nella testimonianza della moglie Roberta Pelachin

Rosso e Nero
2020, pp. 288, Formato e-pub

ISBN: 9788855221474
€ 7,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Oggi si diventa entità civile e democratica se si dispone dell’autonomia nella gestione dei dati. Calcolare il trend della pandemia, certificare la sicurezza di un territorio e di un’attività, è il vero potere sovrano. È come battere moneta, amministrare giustizia, gestire i canali di informazione televisiva». Mai come oggi l’umanità intera ha condiviso negli stessi istanti la medesima tragedia, a prescindere da condizioni sociali e geopolitiche. Il virus si diffonde ovunque, come la rete. È potente, come la rete. Ma viaggia solo grazie a noi, e grazie a noi lascia tracce di sé proprio sulla rete. I miliardi di dati e informazioni pulviscolari che seminiamo nel web, se raccolti, interpretati e calcolati, possono essere cruciali per anticipare le mosse del virus, o per lo meno per tenere il suo passo e non arrancare. Il nodo è questo, e non riguarda solo la lotta al virus: il vero potere è oggi nelle mani di chi cattura e gestisce le nostre tracce online, e se si tratta dei tre o quattro colossi del web la democrazia latita. La pandemia, oltre al dramma delle morti, lancia un allarme più profondo: se vogliamo difendere la democrazia, è urgente riconsegnare il potere al pubblico, affidare la gestione dei nostri dati alle istituzioni, e parallelamente accrescere le nostre competenze digitali. Assumere un atteggiamento critico e consapevole nei confronti dei numeri che recepiamo passivamente e degli strumenti informatici che adoperiamo con disinvoltura: è questa l’unica arma che abbiamo per smascherarne la fasulla neutralità e riacquistare la nostra voce.
ilcontagiodellalgoritmo.it

Autore

Michele Mezza

Michele Mezza è stato giornalista per quarant’anni in rai. ha ideato e sviluppato il progetto rainews24. Insegna all’Università Federico ii di Napoli. È autore di numerose pubblicazioni, fra cui, per i tipi della Donzelli, Avevamo la luna (2013), Algoritmi di libertà (2018) e Il contagio dell’algoritmo (2020).

Recensioni
Gaia Manzini, Il Foglio, 23/01/2021

Se vogliamo tutti lo stesso cane

Emiliano Sbaraglia, Collettiva, 22/01/2021

I numeri del virus, il vulnus della libertà

Massimiliano Cannata, Il Mattino di Padova/Corriere delle Alpi/La Nuova Venezia e Mestre/La Tribuna di Treviso, 16/11/2020

CONTROLLO DATI L'ARMA DECISIVA

Massimiliano Cannata, L'Eurispes.it, 13/11/2020

Democrazia, libertà e salute: valori sotto scacco in tempo di pandemia

Buongiorno regione - Tg Lazio, 12/11/2020

Intervista

Dorella Cianci, Il Mattino - Puglia, 11/11/2020

MEZZA E L'ALGORITMO DEL CONTAGIO CHE SPIEGA IL CONSENSO

Panorama della sanità, 01/11/2020

Il Contagio dell’Algoritmo

Giampiero Rossi, Il Corriere della Sera, 30/10/2020

TECNICA E LIBERTÀ NELLA VISIONE DI GIULIO GIORELLO

Pietro Greco, Radio 3 Scienza, 14/10/2020

Tutto sull'antiflu - Intervista a Michele Mezza

Con l'autore intervengono il giornalista scientifico Pietro Greco e il Presidente dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna, 07/10/2020

Presentazione in collaborazione con Associazione Stampa Romana

Aldo Bonomi, Il Sole 24 Ore, 06/10/2020

IL SALTO D'EPOCA ARRIVATO CON LA PANDEMIA

lsdi.it - libertà di stampa, diritto all'informazione, 04/10/2020

Giornalismo, dati e contagio

Con l'autore intervengono Raffaele Barberio (direttore Key4biz) - Gianluigi Caldiera (senior data scientist, KBR Space and Mission Solution - in collegamento da Washington) - Cinzia Maiolini (responsabile industria 4.0 , CGIL), 30/09/2020

Presentazione in collaborazione con key4biz

Il Punto di Paolo Pagliaro - La7, 30/09/2020

Il Contagio dell’Algoritmo