Responsive image
Roberto Sardelli, Massimiliano Fiorucci

Dalla parte degli ultimi

Una scuola popolare tra le baracche di Roma

Prefazione di Alessandro Portelli

Saggi. Storia e scienze sociali
2020, pp. 208

ISBN: 9788855220439
€ 25,00 -5% € 23,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 23,75
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Roma, fine anni sessanta, borgata dell’Acquedotto Felice: centinaia di migranti provenienti dal Centro-sud vivono nelle baracche. Un giovane prete, Roberto Sardelli, decide che è quello il posto in cui andare a vivere; non solo: è il luogo ideale per fare una scuola. E quella che nascerà nella baracca n. 725 sarà una delle più straordinarie iniziative di pedagogia popolare mai realizzate in Italia. Le lezioni di don Sardelli, basate sul nesso tra istruzione e riscatto sociale, non forniscono solo nozioni, ma trasformano la testa dei giovani. La miseria e l’emarginazione possono essere sconfitte attraverso la presa di coscienza della propria condizione e attraverso lo studio: questa è la lezione più importante che i ragazzi apprendono. Rivoluzionare sé stessi per rivoluzionare la realtà in cui si vive e la realtà che appare più remota, ma in cui ci si rispecchia. Tutto ciò nella «dolorosa coscienza – scrive Alessandro Portelli nella prefazione – che per gli “ultimi” ogni conquista è pagata con pesanti prezzi umani ed è anche precaria e spesso deludente». È lo stesso don Roberto a raccontarsi ripercorrendo la propria vita, gli incontri decisivi, come quello con don Milani, e i contrasti con le autorità, politiche e religiose, le sconfitte e le vittorie; da queste conversazioni – raccolte da Massimiliano Fiorucci pochi anni prima della scomparsa del sacerdote – traspare indomito quello spirito anticonformista che aveva trasmesso ai giovani: erano stati loro, non a caso, a scrivere la famosa Lettera al Sindaco – riprodotta nel volume – con cui chiedevano con forza alla massima carica della capitale di fare finalmente qualcosa per la borgata. Oggi, di fronte al crescente successo di una visione utilitaristica dell’educazione, la Scuola 725 si pone come un eccezionale modello alternativo, un’idea di scuola aperta a tutti e strumento di liberazione e di emancipazione sociale e morale.

Autori

Roberto Sardelli

Roberto Sardelli (1935-2019). Sacerdote, maestro e scrittore vicino ai più umili, si è battuto per il riscatto dei baraccati di Roma, dopo essersi avvicinato alla pedagogia di don Milani. Il suo impegno è proseguito nei confronti delle comunità rom e dei malati di Aids.

Massimiliano Fiorucci

Massimiliano Fiorucci insegna Pedagogia generale, sociale e interculturale all’Università di Roma Tre, dove è direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione e coordinatore scientifico del Creifos.

Recensioni
Marco Impagliazzo, Avvenire, 25/10/2020

LIBRO SULL'EROICO DON SARDELLI, PRETE DI PERIFERIA

Igiaba Scego, Internazionale, 15/10/2020

La scuola nel cuore

Silvia Bencivelli, Pagina 3 - Radio 3, 14/10/2020

La scuola tra le baracche di Roberto Sardelli

Eraldo Affinati, Il Riformista, 14/10/2020

IL LIBRO DON SARDELLI, IL MAESTRO RUVIDO DOLCE COI DEBOLI

Donatello Santarone, Il Manifesto, 13/10/2020

L'UMANITÀ NUOVA NATA NELLE BARACCHE