Sergio Liberovici
  1 risultati

Sergio Liberovici (1930-1991), etnomusicologo, studioso di pedagogia e didattica della musica, è stato autore di opere liriche e strumentali, balletti, lieder, musiche di scena, radiodrammi e canzoni. Emilio Jona e Sergio Liberovici sono stati nel 1958 tra i creatori di «Cantacronache», movimento che ha segnato la nascita della canzone d’autore in Italia. Insieme hanno svolto una lunga attività di ricerca sul campo dell’oralità contadina e operaia, a cui è seguita, a livello scientifico, la pubblicazione di saggi e dischi, e, a livello espressivo, la realizzazione di opere radiofoniche e di testi per un teatro popolare radicato nel territorio, tra i quali: Il 29 luglio 1900. Vita e morte di Gaetano Bresci (Premio Riccione, 1972); L’ingiustizia assoluta, cantata drammatica per attori, gruppo folk e bande musicali (1973), sulla condizione operaia; Per uso di memoria (1973), sulla Resistenza in Toscana; È arrivato Pietro Gori, anarchico pericoloso e gentile (1974). Insieme hanno pubblicato: Le canzoni della cattiva coscienza (Bompiani, 1964); L’ingiustizia assoluta (Guaraldi, 1975); Canti degli operai torinesi (Ricordi-Unicopli, 1990).

Emilio JONA, Sergio LIBEROVICI, Franco CASTELLI, Alberto LOVATTO

Le ciminiere non fanno più fumo

Canti e memorie degli operai torinesi

Dopo l’incursione nel mondo sonoro contadino compiuta nel fortunatissimo volume Senti le rane che cantano. Canti e vissuti popolari della risaia (2005), gli autori volgono ora lo sguardo all’universo dei canti urbani, in particolare di Torino, città che rappresenta un vero e proprio laboratorio politico e culturale, nonché un microcosmo particolarmente significativo della storia della cultura e dell’industria del nostro paese,...
2008, pp. XXII-732
ISBN: 9788860362728
€ 44,00  € 41,80
2008, pp. XXII-732
ISBN: 9788860362728
€ 44,00  € 41,80