Hans-Georg Gadamer
  1 risultati

Hans-Georg Gadamer (Marburgo 1900 - Heidelberg 2002) è il fondatore dell’ermeneutica e uno dei più importanti filosofi del Novecento. Allievo di Paul Natorp e Martin Heidegger, ha insegnato nelle Università di Lipsia, Francoforte e Heidelberg. Nel 1979 è entrato a far parte del Comitato scientifico dell’Istituto italiano per gli Studi filosofici di Napoli – città di cui è diventato cittadino onorario nel 1990 – dove, da allora, ogni anno ha tenuto lezioni e seminari. È stato fondatore e direttore di «Philosophische Rundschau» e collaboratore di molte altre importanti riviste culturali europee e americane. La sua opera principale, Verità e metodo. Lineamenti di un’ermeneutica filosofica (1960), in cui ha affrontato il problema del linguaggio e della sua capacità di rendere le verità della scienza e la complessità dell’esperienza umana, è ormai un classico della filosofia contemporanea e un punto di riferimento imprescindibile per l’estetica e la filosofia del linguaggio.

Hans-Georg Gadamer

Eraclito

Ermeneutica e mondo antico

«Eraclito rimane per ogni pensiero una sfida continua», scrive Hans-Georg Gadamer in uno dei saggi dedicati al grande pensatore greco, qui per la prima volta raccolti e tradotti in italiano. Una sfida che Gadamer sceglie di accettare: gioco di sovrapposizioni interpretative e trama di intuizioni contrastanti, il «problema Eraclito» diviene banco di prova esemplare dell’ermeneutica ed esercizio di comprensione dell’esperienza...
2004, pp. XXXII-125
ISBN: 9788879898744
€ 19,00  € 18,05
2004, pp. XXXII-125
ISBN: 9788879898744
€ 19,00  € 18,05