Nadia Urbinati
  5 risultati

Nadia Urbinati insegna Teoria politica alla Columbia University di New York. Tra le sue monografie in inglese, Representative Democracy. Principles and Genealogy (Chicago Press, 2006; 2008). Per i tipi della Donzelli ha pubblicato Individualismo democratico. Emerson, Dewey e la cultura politica americana (1997; 2009); Ai confini della democrazia. Opportunità e rischi dell’universalismo democratico (2007); Lo scettro senza il re (2009) e Democrazia rappresentativa (2010). Dal 2008 è autorevole editorialista del quotidiano «la Repubblica».

Nadia Urbinati

Prima e dopo

La brutta china della democrazia italiana

«Non sappiamo ancora che volto avrà il dopo ventennio videocratico. È lecito sospettare però che l’identità del governo Berlusconi abbia marcato anche quella dell’opposizione. Si è assistito in questi anni, in Italia, a un grande paradosso: persino l’opposizione al populismo può aver maturato una sua propria concezione strumentale e populista delle regole democratiche. Può aver facilitato forme personalistiche.
2011, pp. XXII-234
ISBN: 9788860366658
€ 17,00  € 16,15
2011, pp. XXII-234
ISBN: 9788860366658
€ 17,00  € 16,15

Nadia Urbinati

Democrazia rappresentativa

Sovranità e controllo dei poteri

È vero che la democrazia rappresentativa è un ossimoro? Che democrazia significa governo diretto? Nadia Urbinati sostiene di no: la democrazia rappresentativa non è un ripiego rispetto al modello ideale di democrazia diretta, bensì una forma originale di governo democratico che è peculiare della società moderna e nella quale forme di partecipazione diretta e forme di politica rappresentata si integrano in maniera...
2010, pp. XVI-248
ISBN: 9788860364784
€ 23,50  € 22,33
2010, pp. XVI-248
ISBN: 9788860364784
€ 23,50  € 22,33

Nadia Urbinati

Lo scettro senza il re

Partecipazione e rappresentanza nelle democrazie moderne

«La rappresentanza mette in moto un processo politico complesso che attiva “il popolo sovrano” ben al di là dell’autorizzazione elettorale, che rende il luogo del sovrano vuoto. Essa ha il potere di connettere le unità atomistiche della società civile (gli elettori) e di tenere il sovrano perpetuamente attivo mentre ne trasforma la presenza da un atto formale di sanzione e ratifica (il voto) a un processo politico che...
2009, pp. VI-138
ISBN: 9788860363565
€ 15,00  € 14,25
2009, pp. VI-138
ISBN: 9788860363565
€ 15,00  € 14,25

Nadia Urbinati

Individualismo democratico

Emerson, Dewey e la cultura politica americana

Al principio del nuovo millennio si assiste a un energico ritorno dell’individualismo democratico, una delle più audaci espressioni della cultura politica moderna. Cresciuta nell’America dell’Ottocento grazie a personalità come Emerson, Whitman e Thoreau, quando la democrazia non era ancora una realtà acquisita, questa idea si impose ben presto come alternativa al razionalismo e all’utilitarismo e diede i suoi frutti...
2009, pp. XL-200
ISBN: 9788860363145
€ 17,50  € 16,63
2009, pp. XL-200
ISBN: 9788860363145
€ 17,50  € 16,63

Nadia Urbinati

Ai confini della democrazia

Opportunità e rischi dell'universalismo democratico

Democrazia è insieme il nome di una forma di governo e di un ideale politico e morale. Questa doppia natura dà alla parola un significato complesso, con la conseguenza che alla democrazia chiediamo a volte troppo e a volte troppo poco. Le chiediamo troppo quando confondiamo il suo ethos universalistico con un progetto politico di espansione. Le chiediamo troppo poco quando la identifichiamo con l’appartenenza etnica, mortificandone il si­gnificato...
2007, pp. VI - 138
ISBN: 9788860361936
€ 14,00  € 13,30
2007, pp. VI - 138
ISBN: 9788860361936
€ 14,00  € 13,30