Walter Lippmann
  2 risultati

Walter Lippmann (New York 1889-1974) fu inizialmente socialista, in seguito, nei primi anni dell’amministrazione rooseveltiana, si orientò verso posizioni liberali. Fu uno dei più noti giornalisti repubblicani: direttore (1914-18) di «New Republic» e «World», collaboratore del «New York Herald Tribune» e di molte altre testate, autore di The Good Society (1937), U.S. Foreign Policy: Shield of the Republic (1943), The Cold War (1948), The Public Philosophy (1955).

«La creazione del consenso non è un’arte nuova. È un’arte vecchissima, che era stata data per morta quando apparve la democrazia, ma non è morta. La persuasione è diventata un’arte deliberata e un organo regolare del governo popolare. Nessuno di noi è in grado di vederne tutte le conseguenze, ma non è azzardato pensare che la conoscenza dei modi per creare il consenso altererà tutti i calcoli politici...
2018, pp. XX-316
ISBN: 9788868437633
€ 22,00  € 20,90
2018, pp. XX-316
ISBN: 9788868437633
€ 22,00  € 20,90

Walter Lippmann

L'opinione pubblica

La democrazia, gli interessi, l'informazione organizzata

Giornalista e saggista, nel 1917 Walter Lippmann ricoprì la carica di sottosegretario aggiunto Usa alla Guerra: un breve interludio, che pure rappresentò uno strategico punto di osservazione delle convulsioni comunicative di una società democratica, apparentemente inconsapevole della propria complessità. Pubblicato nel 1922, L’opinione pubblica conserva la sua carica euristica, la sua lucida provocatorietà e ricchezza descrittiva.
2004, pp. XX-304
ISBN: 9788879899048
€ 13,00
2004, pp. XX-304
ISBN: 9788879899048
€ 13,00