J.- Ch.- L. Simonde De Sismondi
  1 risultati

Jean-Charles-Léonard Simonde de Sismondi (1773-1842), nato a Ginevra da famiglia aristocratica, dopo una breve esperienza di apprendistato commerciale, negli anni turbolenti della Rivoluzione francese si trasferì dapprima in Inghilterra e poi in Toscana dove si stabilì per alcuni anni. Divenuto amico e fervente ammiratore di Madame de Staël, la seguì nelle sue peregrinazioni intellettuali per l’Europa. Accanto a numerosi scritti di storia e di letteratura, dedicò la sua ricerca intellettuale soprattutto alle riflessioni sui temi dell’economia politica, entrando in diretta interlocuzione con gli scritti di Adam Smith, Jean-Baptiste Say e David Ricardo.

J.-Ch.-L. Simonde de Sismondi

Che cos'è l'economia?

Scritti sulla produzione, il consumo, la ricchezza

«Le scienze umane sono come dei settori di cerchi concentrici il cui numero è infinito. L’uomo vi è posto al centro; egli vede tra ogni raggio una scienza, scopre il legame e le relazioni delle une con le altre, ma più la scienza si allontana dalla sua vista e dalla sua portata, più essa si allarga, più si estende, pur dividendola e suddividendola; ognuna delle sue parti è illimitata e fa parte dell’infinito».
2014, pp. XXXII-112
ISBN: 9788868431389
€ 22,00  € 20,90
2014, pp. XXXII-112
ISBN: 9788868431389
€ 22,00  € 20,90