Giulio Turchi
  1 risultati

Giulio Turchi, fiorentino, operaio metallurgico specializzato, militante del Partito comunista, trasferitosi a Roma fu arrestato nel 1927, all’età di 25 anni, per cospirazione politica. Nel 1928 il Tribunale speciale lo condannò a ventun anni di reclusione. Scontò la pena fino al 1937, quando passò direttamente dal carcere al confino, che si protrasse fino al 1943. Pochi mesi prima dell’arresto aveva sposato Emma Forconi, una giovanissima sarta fiorentina. Dal 1927 al 1943 Giulio e Emma rimasero separati, ma si scrissero senza interruzione: lettere, cartoline, telegrammi. Dopo la Liberazione, Turchi ha fatto parte della giunta municipale del Cln di Roma. Eletto una prima volta nel 1948 alla Camera dei deputati, ha ricoperto più tardi anche il ruolo di questore. All’interno del Pci è stato per lungo tempo membro del Comitato centrale e della Commissione centrale di controllo, nonché amministratore del partito. È morto nel 1974.

Giulio Turchi

Emma

Diario d'amore di un comunista al confino

«Mi precipitai per le scale, come se ciò mi potesse abbreviare il tempo che mi restava ancora da attendere prima di vedere Emma.Nella saletta giunsi prima io di lei; tremavo tutto, molto di più di quanto tremassi quando l’attendevo alla casa di pena. Ad ogni passo che udivo nel corridoio, a ogni giro di chiave nel cancello di ingresso dal quale sapevo che anche lei sarebbe entrata, un tuffo al cuore. Finalmente il passo noto, quel passo...
2012, pp. XXII-106
ISBN: 9788860368249
€ 15,00  € 14,25
2012, pp. XXII-106
ISBN: 9788860368249
€ 15,00  € 14,25