La Stampa, 26/07/2010, pag.
I Peanuts visti come un'opera d'arte
Redazione

Picola storia dei Peanuts è il titolo del libro di Simona Bassano di Tufillo che per la prima volta analizza le strisce di Charles M. Schultz come un’opera d’arte. Per cinquant’anni Schultz ha disegnato ogni giorno dalle 9 alle 17 , dal lunedì al venerdì, ed i Peanuts sono entrati nel Guiness Book dei primati come il fumetto più popolare di tutti i tempi e, dal 1970, la definizione di “coperta di Linus” è ufficialmente nel Webster’s dictionary. Le avventure di Snoopy e compagni sono apparse su oltre 2000 quotidiani , raggiungendo 355 milioni di lettori, senza contare i 400 titoli in 26 lingue, senza contare i più prestigiosi musei del mondo che hanno dedicato a Schultz mostre e retrospettive. Una monumentale produzione che però non è stata mai oggetto di studio in quanto opera d’arte. Sulle ragioni della sua popolarità che attraversa diverse generazioni, sui meccanismi letterari che la sorreggono, sulla originale vena filosofica ed esistenziale di Schultz e sul suo sguardo auto-ironico sull’american way of life, indaga ora Simona Bassano di Tufillo. L’autrice rilegge il fumetto di Schultz alle luce delle teorie estetiche , filosofiche e semiologiche che si sono affermate sul concetto di arte, svago, comico e sulla loro autonomia rispetto alle forme di fruizione.

Il volume
Le recensioni

Vite di carta
Il Mucchio Selvaggio, 01/02/2011

I racconti di Simona
Il Messaggero, 08/11/2010

Buon compleanno Peanuts!
Il Fatto Quotidiano, 30/09/2010

Viaggio nel pianeta Snoopy
L'Espresso, 17/09/2010

In 25 parole
Corriere della Sera, 16/09/2010

Meglio un cane amico
Il Manifesto, 11/09/2010

Snoopy tra Bergson e Mcluhan
L'Unità, 09/09/2010

Peanuts
Internazionale, 20/08/2010