Renzo Sabbatini (a cura di)

Dal monastero allo spedale de' pazzi

Fregionaia da metà Settecento al 1808

2012, pp. XIV-242, € 24,00

Aggiungi al carrello
(Potrai sempre toglierlo in seguito)

anteprima | recensioni (0) | commenti (0)
Info
Renzo Sabbatini (a cura di)
Dal monastero allo spedale de' pazzi
Fregionaia da metà Settecento al 1808
 
Saggi di: Valeria P. Babini, Antonia d'Aniello, Elena Etenzi, Valentina Giuffra, Elisa Montanari, Gaia Petroni, Renzo Sabbatini
 
collana Saggi. Storia e scienze sociali
anno 2012
formato pp. XIV-242
prezzo € 24,00
ISBN 9788860367457
 
Sinossi

«Il giorno 20 d’aprile del corrente anno 1773 fu aperto lo spedale di Fregionaia. Nel giorno 21 feci trasportare i pazzi, che in numero di 11 si trovavano nelle carceri di Torre». Prende così avvio la secolare storia dell’ospedale psichiatrico di Maggiano, il Magliano di Mario Tobino.
Nel solco della più avvertita storiografia, questo volume affronta il fenomeno sotto diversi punti di vista. Il libro si apre con un’ampia e innovativa panoramica sulla Lucca del Settecento in cui trova naturale collocazione la tradizione assistenziale, dalle radici antiche,ma ormai concentrata nel grande ospedale di San Luca della Misericordia, al quale viene affidata la gestione del nuovo «Spedale de’ pazzi». L’attenzione si sposta poi sulle linee evolutive dell’approccio alla malattia mentale nel Sei-Settecento: da un lato quella «correzionaria» dell’internamento a scopo rieducativo, con al centro il lavoro; dall’altro quella teorica della riflessione medica, sempre più sensibile agli aspetti propriamente psichiatrici. Sono prese inoltre in esame le caratteristiche architettoniche e artistiche del secolare complesso di Fregionaia, nonché gli aspetti amministrativi. Gli inventari delle attrezzature mediche di infermerie e «spezieria» e i dettagliati mansionari del personale ci consentono di entrare all’interno della struttura assistenziale, dove di fronte ai nostri occhi sfilano gli ammalati: uomini e donne di ogni età, in gran parte provenienti da famiglie miserabili; apprendiamo i numeri di coloro che entrano, di coloro che vengono dimessi e poi rientrano, che invecchiano e che muoiono nel manicomio.
Poco, invece, le fonti settecentesche ci dicono dello specifico disagio mentale e quasi niente dell’aiuto terapeutico ricevuto. Un multiforme percorso all’interno di un universo claustrofobico da cui emerge più di un motivo di malessere e di riflessione, ma anche un innegabile fascino. Il misterioso fascino che ha legato Mario Tobino alle sue antiche scale.

L'autore
Renzo Sabbatini è ordinario di Storia moderna presso l’Università di Siena. Ha curato, tra l’altro, Sulla diplomazia in età moderna. Politica, economia, religione (Franco Angeli, 2011). Tra i suoi volumi, si ricordano: Per la storia di Lucca in età moderna (Ma ...
Eventi

Venezia - 27 Novembre
Presentazione del libro Il professor Gramsci e Wittgenstein. Il linguaggio e il potere di Franco Lo Piparo

Bologna - 28 Novembre
Presentazione del libro MONUMENTI PER DIFETTO di Adachiara Zevi

Le novità della collana