Maurizio Pistelli, Norberto Cacciaglia (a cura di)

Perugia in Giallo 2009

Indagine sul poliziesco italiano

2012, pp. VIII-152, € 21,00

Aggiungi al carrello
(Potrai sempre toglierlo in seguito)

anteprima | recensioni (0) | commenti (0)
Info
Maurizio Pistelli, Norberto Cacciaglia (a cura di)
Perugia in Giallo 2009
Indagine sul poliziesco italiano
 
 
collana Meridiana
anno 2012
formato pp. VIII-152
prezzo € 21,00
ISBN 9788860367082
 
Sinossi

Saggi di:M. Pistelli, Pregiudizi estetici e censure morali nel romanzo d’indagine italiano; E. Guagnini, Un «noir» per la provincia che cambia; A. Sorbini, Fra caponatine e anolini: il cibo nei gialli di Camilleri e Varesi; B. Brunetti, Giallo comeMilano; P. Quazzolo, Indagini, colpi di scena e qualche parodia nel teatro
poliziesco di Guglielmo Giannini; N. Cacciaglia, Perché la letteratura gialla ha tanto successo?; G. Capecchi, Sciascia e il «giallo pirandelliano»; S. Ragni, Che nessuno tocchi Salieri! Riflessioni sull’«assassinio» di Mozart; P. Bertini Malgarini e U. Vignuzzi, L’impasto linguistico nel «Sette bello» di Alessandro Varaldo; G. Leoni, Il set della morte. Le diverse e complicate declinazioni del giallo «storico»; P. Colaprico, Scrivere fiction nell’epoca dei telegiornali noir; L. Beccati, La Storia come co-autrice nei thriller storici; A. Perissinotto, Verità vo cercando; F. Melelli, Gocce di sangue sul pentagramma; A. Tentori, Note d’Argento; M. Werba, «Profondo giallo». La musica nel nuovo film di Argento; F. Pezzarossa, «Io dico che chillo albanese è il vero assassino». Migranti, crimini, romanzi.

Da diversi anni si assiste sempre più a proficue contaminazioni tra il giallo e la letteratura tout court. Il risultato è l’affermarsi di una narrativa ormai di riconosciuto livello artistico che, grazie soprattutto alla varietà dei temi, alla complessità degli elementi messi in gioco e alla ricerca sofisticata della struttura, risulta degna di essere esposta senza remore sugli scaffali delle librerie, accanto ai classici di ogni tempo. Siamo di fronte, dunque, a una vera e propria legittimazione estetica del giallo e di conseguenza a una sua necessaria rilettura critica; e ciò in contrasto con il passato, quando si riteneva che il romanzo d’indagine fosse da assimilare solo a una cultura di mero consumo, rivolta alle masse.
Liberato il campo da una serie di persistenti luoghi comuni, il giallo – etichetta da intendersi nella sua massima elasticità, come un arcipelago capace di abbracciare e ibridarsi con molteplici tipologie narrative – ha quindi acquisito una sua acclarata dignità letteraria, imponendosi altresì come fenomeno editoriale per antonomasia degli ultimi decenni. Del resto in una società dominata da messaggi audiovisivi, è proprio l’impianto incentrato su trame ricche di suspense, mistero, indagine a risultare uno dei pochi strumenti in mano allo scrittore per catturare e avvincere il lettore. Ad accrescere infine la qualità di certi polizieschi sono la ricchezza delle storie raccontate, l’intreccio calibrato e complesso, nonché soluzioni stilistico-formali decisamente innovative e meno schematiche.
Gli scritti qui raccolti sono stati presentati in occasione della seconda edizione del convegno Perugia in giallo: prestigiosi interventi che, spaziando dalla letteratura alla musica, al teatro, al cinema – soprattutto quello dell’indiscusso maestro Dario Argento – hanno proposto suggestive riflessioni incentrate sul giallo nazionale; delimitazione geografica, questa, dettata dal desiderio dei curatori di focalizzare l’attenzione proprio sull’affascinante storia del nostro poliziesco.

Gli autori
Maurizio Pistelli è professore di Letteratura italiana all’Università per Stranieri di Perugia. Ha orientato le sue ricerche prevalentemente su autori otto-novecenteschi, senza disdegnare frequenti incursioni nella storia del giallo e della cultura popolare italiana.
Eventi

Venezia - 26 Ottobre
STORIE DI CASE alla Biennale di Venezia

Roma - 27 Ottobre
Presentazione del volume LA RICERCA E IL BEL PAESE

Le novità della collana